La tartaruga Camilla

Plastica e reti: un salvataggio importante


Camilla è una giovane Caretta caretta che è stata ritrovata in difficoltà sulla spiaggia di Fregene il 29 Novembre 2019 da due signori che stavano portando a spasso il cagnolino.
Il pronto intervento di questi due signori con la chiamata alla Guardia Costiera ha fatto sì che siano state fatte partire repentinamente le procedure di soccorso e trasporto della tartaruga presso il Centro di Primo Soccorso di Zoomarine Trust Onlus da parte del personale della Capitaneria di Porto di Fregene, in collaborazione con la rete Tartalazio.
Camilla è stata solo uno dei 5 casi di spiaggiamento di tartarughe marine lungo le coste del Lazio della seconda metà del mese di Novembre, a causa delle mareggiate e del maltempo che ha colpito la costa.
In realtà i problemi di Camilla non sono state le mareggiate, bensì altre due grandi minacce che stanno colpendo molti animali in mare:

1. L’intrappolamento in una rete da pesca della pinna anteriore destra
2. L’ingestione di plastica

Dopo essere stata liberata dalla rete da pesca, Camilla è stata visitata dal veterinario e dal biologo del nostro Centro e sono stati fatti alcuni accertamenti sul suo stato di salute, mediante la visita medico-veterinaria generale, prelievi del sangue e radiografie.
I risultati sono stati piuttosto incoraggianti dato che la piccola Camilla non ha riscontrato fratture alla pinna infortunata, ma solo una marcata costrizione dovuta al restringimento dovuto alla rete da pesca. È stato riscontrato inoltre un blocco a livello intestinale, dovuto all’ingestione di materiale plastico (per lo più plastica da imballaggio e un pezzo di bicchiere).
Nel nostro Centro la piccola Camilla ha iniziato il suo recupero verso la forma ottimale, recuperando forza nella pinna e liberandosi della plastica ingerita, e il giorno 17 Dicembre è stata trasportata dai volontari della rete Tartalazio al centro specializzato di recupero della Stazione Zoologica Anton Dorhn di Napoli per completare la riabilitazione.

Camilla è fuori pericolo e tornerà in mare molto probabilmente nella prossima primavera.
Seguiteci sul sito e sulla pagina Facebook di Zoomarine Trust Onlus per ricevere informazioni riguardo al suo stato di salute e alla sua futura liberazione.

Dai Camilla!!